Questo Sito usa i Cookies

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Accetta
Maggiori Informazioni

Novità dalla Paganella

NUOVO IMPIANTO E NUOVA PISTA 2019/2020

Per la prossima stagione invernale aprirà il nuovo impianto Dosson-Selletta e le nuova pista rossa di 2km




In Paganella, per la prossima stagione invernale, è prevista l’apertura di una nuova telecabina che partirà da Pian del Dosson (stazione intermedia della telecabina che, dal centro di Andalo, arriva al Doss Pelà) e raggiungerà località La Selletta a 1.980m slm. Verrà realizzata anche una nuova pista di 2 km che affiancherà il tracciato dell’impianto. Come tutte le altre piste della skiarea, anch’essa sarà dotata di un moderno sistema di innevamento artificiale.

🚠 Nuova telecabina Dosson - Selletta

🧑 Cabine 10 posti
⏱️ Portata oraria 2.400/3.600 persone
📏 Lunghezza 1,6km
🏞️ Quota partenza 1.470m slm
⛰️ Quota arrivo 1.980m slm

🎿 Nuova pista Selletta - Dosson
🔴 Difficoltà: rossa
📏 Lunghezza 2km
📐 Larghezza media 45m
⛰️ Dislivello 500m D-
🗺️ Superficie sciabile 90.000 mq
⛷️ Pendenza media 26% - massima 43%

Per collegare al meglio la nuova pista alla rete esistente, verranno realizzati anche una pista di raccordo e uno skiweg. La nuova pista di raccordo, collegherà il Rifugio Malga Zambana alla nuova pista Dosson-Selletta e sarà lunga 400m. Lo skiweg, lungo 200m, permetterà invece di raggiungere direttamente la nuova pista a chi si troverà presso la partenza dell’impianto Albi de Mez-Cima Paganella.

Le opere permetteranno una miglior connessione tra i versanti di Andalo e Fai della Paganella, un trasporto più sicuro, soprattutto dei bambini, nonché l’alleggerimento del traffico presso la stazione intermedia della telecabina Andalo-Doss Pelà.

Grazie ai nuovi lavori la Skiarea Paganella incrementerà del 10% la superficie sciabile disponibile. Crescerà anche la capacità di trasporto degli sciatori in quota attraverso gli impianti supererà le 30 mila persone all’ora.

La stazione di partenza dell’impianto in località Dosson sarà inserita nel contesto ambientale il più possibile in armonia con la natura e le strutture esistenti. La forma, i colori e i materiali cercheranno di fondersi il più possibile con il territorio. Il tocco naturale del legno, usato per il rivestimento esterno, riprodurrà il profilo stilizzato delle Dolomiti di Brenta.

Con la costruzione del nuovo impianto, verrà dismessa l'attuale vecchia seggiovia biposto Malga Zambana-La Selletta. L'arrivo della nuova telecabina si troverà accanto all'attuale stazione di arrivo della vecchia seggiovia.

L’intervento è realizzato da Paganella 2001 S.p.A., la società che gestisce 8 dei 14 impianti di risalita nella Skiarea Paganella.

 

Il progetto della stazione a valle del nuovo impianto, nei pressi del rifugio Dosson

Il rendering del nuovo intervento in Paganella

 

Immagini di marcocasagrandearch.it